mercoledì 27 aprile 2016

Insieme raccontiamo 8 di Patricia

Accolgo l'invito di Patricia che scrive l'incipit di un suo brano

                                                             

Erano seduti di fronte. Elegante, di classe. Sexy. Decisamente amante delle palestre e dei centri benessere. Si capiva da lontano un chilometro. Ora doveva incominciare l'intervista ma non riusciva ad aprire bocca. la sua bellezza avrebbe imprigionato chiunque.
Poi all'ennesimo richiamo della regia...


si riscosse come se si fosse risvegliato da un sogno.
Lei era l', seduta proprio davanti a lui. Quante notti era apparsa nei suoi sogni come un'ombra, quante notti lui avrebbe voluto toccarla, stringerla a sè per provare a se stesso che era reale, che non era frutto di un pensiero notturno
Ora avrebbe potuto parlarle, lei era lì e lo guardava in silenzio come sempre.
Lui si schiarì la voce, emozionato come un ragazzino cercò di leggere i fogli che teneva in mano per iniziare a farle le domande che aveva preparato per l'intervista.
La guardò estasiato e ascoltava la sua voce che gli sembrava una melodia d'altri tempi.
Ad un tratto sentì la voce del regista rimbombare nello studio televisivo:
<< Fabrizio, che fai? Non c'è nessuno, con chi parli? Con un fantasma?>>






5 commenti:

  1. Hai aperto un nuovo blog? Che bello!
    Mi piace anche questo
    E poi... quale onore! Il primo post è dedicato a me!
    Stra bacione!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima in tutto oggi :))
      Anche prima iscritta e aderito a follow by mail.... Smack!

      Elimina
    2. un bacione a te, cara!!!!!

      Elimina
  2. Bello il tuo racconto e bellissima la frase che c'è nella presentazione del tuo nuovo blog, parole, farfalle, pensieri.
    Tantissimi auguri per il tuo nuovo blog

    RispondiElimina

Grazie per la tua visita e per il tuo commento